Francesca Genti

Da piccola credevo di essere magica. Guardavo il cielo e non vedevo l’ora di scoprire quale fosse il mio potere; passare tra i muri delle case, leggere nel pensiero, volare, essere invisibile. Poi ho cominciato a scrivere poesie e ho capito che quella era la mia forza, la mia energia atipica.
Non ho però mai smesso di stare a testa in su e di appassionarmi a altri linguaggi simbolici, soprattutto l’astrologia e la pratica dei tarocchi.

Visualizzazione di tutti i 2 risultati